Logo Universita Bolzano Logo Erickson

Libri

La Speciale normalità

Strategie di integrazione e inclusione per le disabilità e i Bisogni Educativi Speciali
D. Ianes

Per realizzare una buona qualità dell'integrazione scolastica degli alunni con disabilità e un'efficace azione inclusiva per i molti più alunni con Bisogni Educativi Speciali abbiamo la necessità di rendere sempre più "speciale" la "normalità" del far scuola tutti i giorni. La normalità della didattica e delle attività educative e formative va decisamente arricchita di strategie efficaci e aspetti tecnici che provengono dalla pedagogia speciale (special

Bisogni Educativi Speciali e inclusione

Valutare le reali necessità e attivare tutte le risorse
D. Ianes

Accanto al 2-3% di alunni disabili «certificati» c'è un altro 15-20% di alunni che presentano vari tipi di «Bisogni Educativi Speciali» (Special Educational Needs): disturbi dell'apprendimento, difficoltà psicologiche, comportamentali e relazionali, ma anche svantaggio sociale e varie differenze linguistiche e culturali. Una scuola davvero inclusiva sente sempre più la necessità di valutare seriamente ed equamente questo crescente

Bisogni Educativi Speciali e inclusione - Software gestionale (CD-ROM)

Software gestionale per l'identificazione dei Bisogni Educativi Speciali (BES) e per la programmazione delle risorse per l'inclusione
D. Ianes

Accanto al 2-3% di alunni disabili «certificati» c'è un altro 15-20% di alunni che presentano vari tipi di «Bisogni Educativi Speciali» (Special Educational Needs): disturbi dell'apprendimento, difficoltà psicologiche, comportamentali e relazionali, ma anche svantaggio sociale e varie differenze linguistiche e culturali. Una scuola davvero inclusiva sente sempre più la necessità di valutare seriamente ed equamente questo crescente

Dalla parte dell'Educazione

Le voci di chi crede nel valore dell'Educazione tutti i giorni della vita
A. Canevaro e D. Ianes

Questo libro è una grande e curiosa sinfonia di voci, anche molto diverse fra loro, ma concordi nell'affermare e testimoniare il significato eccezionale dell'Educazione: il suo valore psicologico, esistenziale, civile, etico e politico. Oggi più che mai dobbiamo sostenere l'importanza dell'Educazione nella nostra vita, dobbiamo schierarci con forza dalla parte dell'Educazione, quella quotidiana e diffusa, quella che viviamo in famiglia, a scuola e nella

La diagnosi funzionale secondo l'ICF

Il modello OMS, le aree e gli strumenti
D. Ianes

Il sistema di classificazione OMS degli stati di salute, funzionamento e disabilità (ICF, 2002) sta rapidamente diventando anche in Italia la modalità standard per comprendere, descrivere e comunicare gli stati di funzionamento personale e sociale di un soggetto. Inoltre, il prossimo decreto MIUR - Ministero della salute conterrà l'indicazione dell'uso dell'ICF per la diagnosi funzionale, nel contesto dell'«Individuazione dell'alunno come soggetto in

Formare una testa ben fatta

Edgar Morin entra in classe: giochi di ruolo e didattica per problemi
L. Tuffanelli e D. Ianes

Partendo dalla «riforma del pensiero» di Morin, gli autori propongono un interessante itinerario che offre strategie didattiche concrete e fattibili per «formare una testa ben fatta». Per fare questo, si è scelto un mezzo sicuramente originale: un gioco di ruolo cooperativo tra quattro alunni che si articola su due assi, uno cognitivo e uno metacognitivo, che interagiscono continuamente. Il primo prevede due modalità di approccio ai problemi, uno

Diversabilità

Storie e dialoghi nell’anno europeo delle persone disabili
A. Canevaro e D. Ianes

Nell´anno europeo della disabilità, tra il rumore delle tante manifestazioni ufficiali, si è scelto di dare la voce al racconto in prima persona di alcune persone diversamente abili, che attraverso la loro vita ci portano a riflettere sui grandi temi dell´esistenza (la nascita, l´accoglienza, la crescita, i genitori, l´adolescenza, l´identità, il limite, l´esclusione, il progetto di sé, l´autorealizzazione ecc.). Accanto alle loro storie si affacciano nel testo dialoghi con

Comportamenti problema e alleanze psicoeducative

Strategie di intervento per la disabilità mentale e l'autismo
D. Ianes e S. Cramerotti

Come intervenire efficacemente con l'alunno in difficoltà, aggressivo, che si isola, che compie atti di autolesionismo? Come aiutarlo a superare queste sue difficoltà senza mettere in atto atteggiamenti repressivi o punitivi? Il volume risponde a questi interrogativi ponendo alla base dell'intervento psicoeducativo il concetto di "alleanza": allearsi con il bambino per comprendere il significato del suo comportamenti, allearsi con i suoi bisogni espressi in

Didattica speciale per l'integrazione

D. Ianes (2001), Trento, Erickson.

Buone prassi di integrazione scolastica

20 realizzazioni efficaci
A. Canevaro e D. Ianes

Nelle scuole italiane l'integrazione degli alunni disabili viene costruita giorno dopo giorno, anno dopo anno, con fatica, con successi e sconfitte, con soddisfazione e responsabilità. Spesso però le esperienze vissute dagli insegnanti non sono documentate in modo replicabile e sopravvivono solo nella memoria dei protagonisti, i quali generalmente si disperdono migrando da una scuola all'altra. Di conseguenza, queste memorie fanno fatica a